Sea-Watch porta Frontex in tribunale

Sea-Watch, organizzazione della società civile per il salvataggio in mare, ha presentato una denuncia contro Frontex davanti alla Corte di Giustizia dell’Unione europea (ECG). Fino ad oggi l’agenzia europea della guardia di frontiera e costiera ha rifiutato di dare risposte alle richieste formulate da Sea-Watch ai sensi della Freedom of Information Regulation. In particolare, Sea-Watch…

Porti aperti alle armi, ma chiusi alle persone. Noi non ci stiamo!

Il coordinamento nazionale USB Porti, CALP Collettivo Autonomo Lavoratori Portuali, Sea-Watch, Louise Michel e Alarm Phone denunciano l’inaccettabile condotta tenuta dalla Alegria1, una nave cisterna, che nella giornata di sabato 2 aprile ha “soccorso” quattro persone sopravvissute al naufragio di un barcone partito dalla Libia sul quale erano presenti circa novanta persone, di cui attualmente…

Per un’accoglienza delle persone migranti sicura e dignitosa. Basta con le navi quarantena

Per un’accoglienza delle persone migranti sicura e dignitosa. Basta con le navi quarantena Sono trascorsi quasi due anni dall’istituzione delle navi quarantena e, nel tempo, sono emerse gravi criticità, confermate dagli stessi operatori della Croce Rossa che vi operano istituzionalmente. Ci riferiamo agli ostacoli posti all’accesso alla richiesta di protezione internazionale in linea di continuità…

Cade anche l’ultima accusa: accolta la richiesta di archiviazione per Carola Rackete: “Fece il suo dovere”.

NOTA STAMPA Cade anche l’ultima accusa: accolta la richiesta di archiviazione per Carola Rackete: “Fece il suo dovere”. Abbattuto il muro legislativo eretto dal Decreto Sicurezza Bis. Agrigento, 22 dicembre 2021 – Carola Rackete non ha commesso alcun reato entrando in porto a Lampedusa con i naufraghi soccorsi in mare da Sea-Watch 3. È stato…

400 persone soccorse nella notte, senza le ONG sarebbe stata un’ecatombe. Ora un porto sicuro per i sopravvissuti.

400 persone soccorse nella notte, senza le ONG sarebbe stata un’ecatombe. 1/8/2021 – Stanotte, con l’aiuto di SOS Mediterranee e Resqship, abbiamo soccorso un barcone in legno a più ponti con a bordo oltre 400 persone segnalato da Alarm Phone. La situazione era drammatica, il motore non funzionava, il barcone era alla deriva in zona…